Il tango è una danza popolare, un ballo, con un elevato livello di comunicazione tra i corpi.
È un ballo basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità. Il passo base del tango è il passo in sé, cioè il normale passo di una camminata. La posizione di ballo è un abbraccio frontale più o meno asimmetrico, a seconda dello stile. Poche regole semplici dettano i limiti dell’improvvisazione: l’uomo guida, la donna segue. Tuttavia “Il tango non è maschio; è coppia: cinquanta per cento uomo e cinquanta donna, anche se il passo più importante- l’otto- che è il cuore del tango, lo fa la donna. Nessuna danza popolare raggiunge lo stesso livello di comunicazione tra i corpi: un circolo virtuoso che consente poi l’improvvisazione” (Miguel Angel Zotto).
Il tango è anche un genere musicale dove gli strumenti musicali vengono usati in modo da ottenere forti accenti di battuta. Originario di una regione tra l’Argentina e l’Uruguay, comprende musica testo canzone e danza. Nota la frase che lo definisce “un pensiero triste che si balla”, il tango annovera tra i suoi maggiori compositori, a partire dagli anni ’20, i figli di immigrati italiani in Argentina e fu infatti in una Buenos Aires in rapido sviluppo che si affermò inizialmente, poi a Montevideo e in tutto mondo.
Ma in qualche modo ogni definizione è riduttiva: il tango è anche emozione, energia, palpitazione, respiro e abbraccio. Ha ispirato film, libri, spettacoli e si è andato rinnovando nel tempo, senza perdere il fascino originario.
Ultimamente utilizzato anche come terapia di coppia per la sua caratteristica di comunicazione profonda e per il suo mettere l’accento sul maschile e sul femminile: “Il tango più di ogni altro ballo esprime la complicità , la profonda intesa di una coppia. Uomo e donna sono spinti dalle variazioni che la musica suggerisce a intrecciare una intesa vera per tutta la durata della musica” (Elisabetta Muraca – Il Tango – Sentimento e Filosofia di Vita, Xenia edizioni).
Con il nome milonga, s’intende non solo il genere musicale, ma anche il luogo dove si balla il tango.
Molte sono le figure del ballo: la camminata, malgrado la sua apparente semplicità tra le figure più difficili, la salida basica-sequenza di otto passi-, il quadrato- sequenza di sei passi-, Ocho- disegno di un otto che la donna realizza- e poi molinete, sacada, parada, colgata!
Filmografia consigliata
Tangos – L’esilio di Gardel di Fernando Solanas
Tango di Carlos Saura
Lezioni di Tango di Sally Potter
Assassination Tango di Robert Duvall