bharatanatyamBha (va)- Ra( ga) -Ta(la) significano espressione melodia e ritmo, natyam in sanscrito significa danza.
Il Bharatanatyam è un’arte composta da più elementi: danza, arte drammatica, musica, ritmo, rima. E’ la più antica forma di teatrodanza dell’India, viene fatta risalire al II millennio a.C. e il suo repertorio è legato alla mitologia hindu, alle gesta degli dei.
Si narra che il divino Shiva, il più esperto in quest’arte – il danzatore cosmico – danzi con il figlio Ganesha sul monte Kailasha e ancor oggi per molti devoti è impensabile concepire la vita se non in relazione alla grande energia sprigionata dalla danza del dio.
Per secoli questa danza è stata eseguita soltanto in contesti religiosi, all’interno dei templi ed è considerata un’arte di elevata espressione spirituale.
Il Bharatanatyam presenta una forte complessità tecnica e formale, un ricco e potente linguaggio simbolico, e mescola le capacità coreografiche ed espressive con il mito e il rito. La danza indiana, infatti, è l’espressione artistica di una profonda cultura e di una millenaria ricerca di comunicazione estetica, spirituale, umana. Da alcuni è definita anche “yoga in movimento” poiché richiede la totale conoscenza del complesso psico-fisico, nonché concentrazione e dedizione. Alcune delle caratteristiche principali sono: la perfetta geometria delle linee del corpo, la velocità e la ricchezza ritmica, combinati con un elaborato linguaggio delle mani “mudra” e una raffinata mimica del volto.
Il Bharatanatyam è una disciplina complessa ed affascinante che conferisce una grande energia all’essere nella sua totalità.

Docenti

NURIA SALA GRAU
E’ docente di Bharatanatyam presso il Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza. Danzatrice e coreografa, discepola di Krishnaveni Lakhsmanan in danza e di Kamala Rani in musica, dopo la loro scomparsa ha continuato la sua formazione con noti maestri dell’accademia Kalakshetra di Chennai: Leela Samson, Savithri Jagannathan Rao, Ambika S. Buch, Baia Gopalam. La sua formazione è continua dal 1988. Diplomata in Psicoterapia e formata come danza-educatrice. Nuria attualmente risiede a Milano e combina la sua attività artistica con l’insegnamento del Bharatanatyam e della danza contemporanea nelle scuole, nelle università e nelle associazioni culturali. Il suo lavoro è stato presentato in teatri internazionali.
 
 
ANNALISA DELIGIA
Inizia la sua formazione nella danza nel 1993, studiando danza classica e contemporanea e parallelamente Teatro, musica e arti visive. Approda al Bharatanatyam nel 2002 e si dedica profondamente allo studio di questa danza sotto la guida della Maestra Nuria Sala Grau, con la quale tuttora studia e collabora, entrando a far parte della sua compagnia di danza “Naga” nel 2005. Approfondisce lo studio del bharatanatyam frequentando numerosi seminari e masterclass In italia e in India, presso l’Accademia Kalakshetra, studiando anche musica e canto per la danza. Dal 2007 frequenta il corso di “Tradizioni Musicali Extraeuropee ad indirizzo Indologico” al Conservatorio “Arrigo Pedrollo” di Vicenza. Affianca l’insegnamento della danza Bharatanatyam all’attività di studio e performance.